Archivi tag: Arredamento

ristrutturazione appartamento milano

Ristrutturazione appartamento Milano

Ristrutturazione appartamento Milano e provincia,  un esempio per scegliere a chi affidare i lavori.

(senza rischiare una brutta esperienza)

Quando si cerca a chi affidare la ristrutturazione di casa si hanno due possibilità, o chiedere un consiglio agli amici che hanno già ristrutturato o cercare in internet se c’è qualche studio o impresa affidabile con esperienza in ristrutturazione appartamento Milano. Internet è una bella opportunità per farsi promozione, ma proprio per questo c’è chi ne approfitta e pubblica immagini di grande impatto solo per fare colpo. Purtroppo poi quando è l’ora di dimostrare capacità ed esperienza se ci si è affidati alle persone sbagliate i tempi diventano lunghissimi ed il lavoro approssimativo.

Il nostro ultimo lavoro consegnato è la ristrutturazione di un appartamento a Milano, piccolo ma prezioso. Ecco una galleria di immagini:

Progetto cucina su misuraProgetto della cucina su misuraLetto a ribalta matrimonialeCucina a vista e ingressoCucina a vista e soggiornoDivano soggiorno con letto a ribaltaSoggiorno con cucina a vistaLetti a ribalta nella camera dei ragazziLetti a ribalta camerettaLetto a ribalta singoloBagno ristrutturato con mobile lavabo ad incassoBagno ristrutturato MilanoArredo bagno e mobili contenitoriDoccia filo pavimento MilanoParticolare apertura dei cassetti Particolare della doccia con illuminazioneProgetto della cucina su misuraProgetto della cucina su misuraProgetto della cucina su misura

Lo studio Lacasapensata progetti collabora con le migliori imprese edili della zona di Milano e provincia e una falegnameria riconosciuta a livello nazionale per gestire al meglio i propri progetti di ristrutturazione appartamento Milano e provincia.

L’appartamento mostrato è un piccolo bilocale nel quale vive una famiglia di quattro persone. La superficie limitata ha comportato una serie di scelte per ottimizzare il poco spazio a disposizione: come i capienti pensili in cucina,  le cassettiere nello zoccolo e nelle basi di letto e divano o gli stessi letti a ribalta verticale e ribalta orizzontale.

Piaciuto il risultato ottenuto nella
ristrutturazione appartamento Milano?
Lo vuoi segnalare a qualche amico sulla tua bacheca di
Facebook o
Google+ ?

 

Prima e dopo la ristrutturazione appartamento Milano

L’evoluzione del progetto di ristrutturazione

A mio avviso la cosa più interessante quando leggo un articolo su una ristrutturazione  è comprendere l’evoluzione del cantiere, cioè la situazione da cui si è partiti nella ristrutturazione appartamento Milano, in maniera tale da capire il motivo di ogni intervento.

Ogni ambiente ha una propria storia, ogni scelta una sua spiegazione come quella, in verità quasi obbligata, di demolire il muro della cucina all’ingresso e cosa c’è di meglio ci una galleria di immagini che rappresenta il confronto tra PRIMA e DOPO i lavori di ristrutturazione per rendersene conto?

Le storie che stanno dietro a ogni ambiente le ho raccolte in un blog, aggiornato con costanza come fosse un diario. Chissà leggendo le esigenze e le problematiche risolte  possono venire in mente delle soluzioni per la ristrutturazione del vostro appartamento.

Ecco le storie relative alla ristrutturazione appartamento Milano:

In che modo utilizzare internet per la propria ristrutturazione

In questo modo internet deve aiutare a scegliere lo studio o l’impresa per la ristrutturazione della propria casa o della propria attività. Non limitarsi a guardare semplici fotografie di impatto, quelle sono capaci tutti di inserirle,  ma approfondire le storie che stanno dietro ad ogni lavoro, comprendere i perchè dietro ad ogni scelta.

Ciò che mi ha dato la maggiore soddisfazione è la gioia dimostrata dei bambini con la loro nuova casa, così come lo stupore di quanti non credevano che un appartamento di tali dimensioni potesse essere comodo anche per una famiglia di quattro persone, gli stessi che poi una volta visitato l’appartamento terminato hanno dovuto ricredersi, come mi hanno riferito i proprietari che con coraggio hanno portato avanti la loro idea di ristrutturare la piccola casa dove già vivevano al posto di cercarne una più grande.

Grazie a loro e ha chi è arrivato a leggere questo articolo fino alla fine!

Alla prossima!

Arch. Luca Maioli

 

 

 

Share
letti ribaltabili, mobili trasformabili

Bonus Mobili 2016 per Under 35

Una buona notizia in arrivo per le giovani coppie sposate o conviventi da almeno tre anni che comprata la loro prima casa hanno la possibilità di arredarla con l’aiuto del Bonus Mobili 2016 per Under 35 previsto nella bozza del Ddl di Stabilità del 2016.

Un Bonus Mobili restrittivo sotto alcuni aspetti che vedremo successivamente, ma che va di fatto ad aggiungersi al Bonus Mobili già in vigore (prolungato fino a dicembre 2016), rivolto ai proprietari o aventi diritto ad effettuare lavori di Manutenzione Straordinaria e che prevede un recupero pari al 50% della spesa sostenuta per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici fino ad un massimo di 10.000 Euro. Il tutto ripartito sotto forma di sconto fiscale nell’arco di 10 anni e in aggiunta alle altre agevolazioni previste per lavori edilizi e risparmio energetico.

Arredamento interni online
Progetto arredamento su misura ONLINE

A chi si rivolge il nuovo Bonus Mobili 2016 per Under 35

Il nuovo Bonus Mobili 2016 per Under 35 si rivolge appunto alle coppie in cui almeno uno dei due abbia meno di 35 anni, siano queste coppie sposate o coppie di fatto, a patto nella seconda ipotesi di dimostrare con opportuni certificati di residenza l’effettiva convivenza da almeno tre anni dalla richiesta del Bonus.

A differenza del Bonus Mobili già in vigore non sono più necessari lavori di manutenzione straordinaria per godere delle agevolazioni, e qui sta la principale novità, allargandosi  il campo degli aventi diritto anche a chi decide di acquistare un’abitazione nuova o che non richiede una ristrutturazione immediata. Più basso il tetto di spesa, che scende dai 10.000 Euro se in concomitanza ad opere di Manutenzione Straordinaria agli  8.000 Euro previsti, sempre ripartiti in 10 anni e sempre con una percentuale pari al 50% dell’importo sostenuto.

Quindi chi comprerà un immobile come prima casa e rientrerà  nei canoni stabiliti per usufruire degli aiuti si vedrà restituito una somma al massimo pari a  400 Euro l’anno.

Aspetti restrittivi del nuovo Bonus Mobili 2016 per Under 35

Come si diceva il nuovo Bonus Mobili 2016 per Under 35 presenta pochi ma sostanziali aspetti restrittivi che limitano di fatto il bacino degli aventi diritto. L’aspetto restrittivo principale come si diceva non è tanto il tetto di spesa ribassato, ma il fatto che la casa debba essere acquistata, non coprendo gli aiuti le spese sostenute per l’arredamento di una casa già di proprietà.

Per fare un esempio frequente,  le giovani coppie che hanno la necessità solamente di cambiare la cameretta a causa dell’arrivo di un nuovo figlio, secondo le attuali disposizioni non potranno usufruire del Bonus Mobili Under 35 ma nel caso solo del preesistente Bonus Mobili legato alla Manutenzione straordinaria, che però prevede in ogni caso anche delle spese professionali per la redazione della Relazione Asseverata.

Una ulteriore limitazione consiste nell’effettiva copertura nel nuovo Bonus Mobili per giovani coppie, rivolto solo all’acquisto dei Mobili ad esclusione degli elettrodomestici. Una clausola capace di creare confusione nel caso ad esempio di una cucina su misura con elettrodomestici incassati, la cui fattura copre generalmente sia la spesa per la realizzazione del mobile sia l’importo per gli elettrodomestici.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share