Archivi categoria: Appartamenti ristrutturati

cucina con isola piccola

Cucina piccola con isola

Non è detto che una cucina piccola non possa avere un’isola centrale.

L’isola in cucina è un elemento ingombrante e presenta dei pro e dei contro; si pensa che difficilmente si possa avere un’isola centrale in un ambiente piccolo, ma non sempre è così.
Ecco come abbiamo progettato e realizzato la nostra piccola cucina con isola centrale.

Lo stato di fatto si presentava così, un piccolo soggiorno separato con una porta da un cucinino minuscolo. Le basi nel cucinotto erano profonde appena 50 cm, di conseguenza non era possibile dotarle di normali elettrodomestici ad incasso, che necessitano di basi profonde almeno 60 cm.


ristrutturare la cucina con isola
Il cantiere in fase di demolizione per unire il soggiorno con l’angolo cottura

Lo stato di fatto si presentava così, un piccolo soggiorno separato con una porta da un cucinino minuscolo.
All’interno non ci si poteva muovere: era necessario demolire la parete e far uscire la cucina in soggiorno, ma come fare? Per di più il cucinino aveva una forma irregolare a trapezio, difficilmente arredabile con mobili industriali e non realizzati su misura in falegnameria.
Abbiamo quindi demolito la parete e unito il piccolo spazio della cucina con il resto dell’ambiente, reso molto più luminoso proprio grazie all’intervento.

La progettazione della zona cucina per sfruttare ogni centimetro a disposizione con un arredo bello e di design

cucina con isola piccola


Nella zona cucina è stata mantenuta la zona lavello e varie basi dispensa per cestoni e cassetti. Per il lavabo, dato che si voleva mantenere un linguaggio vintage, si è optato per un lavabo in ceramica da appoggio della Dolomite dim. 90X45, anche perchè per ragioni di spazio bisognava mantenere per le basi una profondità massima di 50 cm.
A prima vista la cucina sembra essere realizzata in muratura, a causa di una spalla che nasconde lateralmente le basi e sulla quale prosegue il top. In realtà la cucina è interamente in legno e costituita da moduli standard, mentre sono le spalle in muratura ad essere state realizzate ad hoc.

A prima vista la cucina sembra essere realizzata in muratura, a causa di una spalla che nasconde lateralmente le basi e sulla quale prosegue il top. In realtà la cucina è interamente in legno e costituita da moduli standard…

Scopri le cucine progettate dallo studio Lacasapensata in collaborazione con la nostra falegnameria di fiducia

Il piano cottura ad induzione si mimetizza bene con il top in quarzo nero lucido. All’interno delle basi sottostanti invece è stato possibile collocare quegli elettrodomestici che mantenendo la cucina nella sua posizione originaria non ci sarebbero stati. Ad esempio il forno ad incasso o la lavastoviglie da 45 cm, molto indicata in casi come questo.

L’isola come elemento di congiunzione tra l’angolo cottura e il soggiorno, sintesi tra estetica e funzionalità

cucina con isola piccola
Il piano a induzione si mimetizza con il top in quarzo scuro, mentre nelle basi sottostanti abbiamo posizionato il forno e una lavastoviglie slim da 45 cm.
lavabo in ceramica
Il lavabo in ceramica da appoggio della Dolomite dim. 90X45 ha permesso di mantenere per le basi una profondità massima di 50 cm.
cappa sospesa isola
La cappa a soffitto diviene un elemento decorativo oltre che funzionale e ben si abbina con la semplicità della luce a sospensione in canapa

L’isola di questa piccola cucina tuttavia non è solo un elemento funzionale, ma anche estetico. L’elegante cappa filtrante a soffitto sembra essere una luce a sospensione, si comanda con un comodo telecomando e ben si abbina grazie alla finitura nero opaco. L’abbinamento ricorrente del bianco delle ante o delle piastrelle a rivestimento con il nero dei vari pezzi di arredamento, come la cappa, il termoarredo o lo stesso top in quarzo risulta elegante nella sua semplicità e leggero abbinato alle tonalità neutre del legno naturale.

Compila il form di contatto e e chiedi senza impegno un preventivo per la progettazione e realizzazione della tua cucina su misura.

Share
cucina con isola centrale milano

Cucina con isola centrale

Cucina con isola centrale: dalla progettazione alla realizzazione

L’isola centrale facilita i momenti di convivialità, elemento di giunzione tra soggiorno e angolo cottura.

Una cucina con isola centrale significa  molte cose. Può significare la volontà di mostrare e condividere un momento molto intimo, come quello di preparazione delle pietanze.
La cucina non è più nascosta, limitando al soggiorno il ruolo di ambiente di rappresentanza. La cucina stesa diviene un elemento di rappresentanza.

Attorno ad una cucina con isola centrale gli ospiti si possono intrattenere, magari davanti ad un buon calice di vino, nell’attesa che la cena sia pronta.

Una cucina con isola centrale è sinonimo di comodità nella preparazione delle pietanze. Non per forza bisogna avere una lavello o i fuochi in una cucina con isola centrale. Non a tutti piace l’idea di rinunciare ad uno scolapiatti, o avere una cappa che pende dal soffitto.

Una cucina con isola centrale può solamente svolgere una funzione contenitiva o mettere a disposizione un ampio piano di lavoro.

Lo stato di fatto, la parete della cucina prima del nostro intervento

cucina con isola centrale prima dell'intervento
La parete della cucina che è stata sostituita con la nuova cucina con isola centrale prima della ristrutturazione dell’appartamento.
ristrutturazione cucina milano
Fase di picozzatura della parete di preparazione per la rasatura. Successivamente verrà applicato lo schienale in quarzo grande formato.

Ecco da cosa siamo partiti: una parete vuota, abbastanza squallida, con un rivestimento in piastrelle da capitolato 20X20. Un foglio bianco insomma, con un unico vincolo, la colonna di ventilazione sulla destra (in alto sul lato sinistro si può vedere il buco di innesto della cappa aspirante).

progettazione cucina su misura milano
Dal rilievo alla progettazione: la prima proposta di progetto

Dal rilievo siamo passati alla progettazione: le richieste erano chiare, la proprietaria voleva una cucina di una certa importanza, molto contenitiva ma allo stesso tempo leggera e dotata ovviamente di un’ isola  per la preparazione delle pietanze.

Una piastra ad induzione, una cappa a giorno, capienti cestoni, un lavello ad una vasca, ma più grande del solito, un pensile per lo scolapiatti e qualche elemento a giorno.
Lateralmente abbiamo proposto invece una parte interamente contenitiva, dedicata agli elettrodomestici e a tutti i vani dispensa, indispensabili in cucina.

isola sospesa con top in quarzo
La nuova cucina su misura con isola e top in quarzo terminata e posata.

Di seguito alcuni particolari della cucina realizzata su misura dalla nostra falegnameria di fiducia, sinonimo di materiali di qualità e cura durante la posa in opera.

Un’isola e il suo piano di lavoro sono inutili se non si può utilizzare comodamente un elettrodomestico. Sulla destra abbiamo quindi inserito una presa di corrente elegantemente protetta da una placca metallica apribile a push.
Il resto dello spazio è occupato da capienti cassetti e cestoni per le pentole e padelle.

cucina con isola centrale
cucina con isola sospesa

Per “alleggerire” l’elemento isola a causa delle dimensioni importanti, abbiamo deciso di realizzare un mobile sospeso. La cucina sospesa permette di avere una continuità visuale della pavimentazione, un bel parquet in legno di rovere finito ad OLIO U.V.
Una barra a led incassata inferiormente contribuisce ad illuminare la stanza favorendo la convivialità grazia ed una fonte luminosa soffusa e d’ambiente.

Altro elemento fondamentale in una cucina: il piano di lavoro

Per quanto riguarda il piano della cucina, ci siamo affidati ad un’impresa leader nel settore dei top in quarzo; la Silestone.
In questo caso il top è illuminato a spot grazie a tre eleganti sospensioni, anch’esse nere. Sullo sfondo lo schermo del televisore, incassato in un’apposita struttura in cartongesso ed illuminato lateralmente da due barre led da pavimento a soffitto.

Utilizzare un Top in quarzo nero permette inoltre di “mascherare” la presenza del piano ad induzione, che quasi scompare nel piano di lavoro.

top quarzo cucina con isola
colonne contenitive cucina

La Silestone tuttavia non ha fornito solo il piano di lavoro, o top, ma anche lo schienale, quindi la lastra a protezione del muro.
Per lo schienale è stata utilizzata una lastra in quarzo bianco, nel quale sono stati aperti dei buchi in corrispondenza delle prese elettriche di servizio. Un esempio della maestria e precisione nella posa da parte della nostra falegnameria di fiducia.

Soffermandoci sulla parte più prettamente contenitiva della cucina su misura Milano, partendo da sinistra abbiamo:
-i primi 60 cm di pannellatura fissa a nascondere la canna di ventilazione
-una parte a giorno dotata di presa elettrica per la macchina del caffè
-colonna frigo
-tre moduli dispensa con forno centrale, una parte a giorno e boiserie terminale a coprire un pilastro preesistente.

Le nostre cucine su misura Milano sono cucine realizzate in base ai gusti, alle abitudini e alle necessità dei nostri clienti.  Ogni pezzo è studiato come in sartoria, i materiali sono di qualità  (no truciolare) e la funzionalità si accompagna all’estetica!

Esempi di cucine realizzate

Dai un’occhiata alle nostre cucine su misura cliccando QUI e richiedi senza impegno un sopralluogo ed un preventivo compilando il nostro modulo di contatto.

Share

Parete attrezzata su misura

Parete attrezzata su misura a Milano

Significato ed evoluzione di una parete attrezzata su misura realizzata a Milano

Letteralmente una parete attrezzata è un elemento divisorio che ha un duplice compito: dividere due spazi ed arredare grazie ai vani contenitivi e a giorno di cui si compone.

Nel linguaggio comune tuttavia il termine parete attrezzata viene utilizzato per identificare la parete del soggiorno che generalmente ospita gli impianti di televisore, modem , telefono.
La parola attrezzata si riferisce dunque agli impianti che caratterizzano la parete, sulla quale normalmente si addossano librerie, moduli contenitori e vani a giorno.

Analizzando solamente il significato generico dunque, una libreria può essere intesa come parete attrezzata così come una base sovrastata da un paio di mensole o un pensile.

Fino ad ora abbiamo parlato del significato del termine parete attrezzata, passiamo ora all’evoluzione della nostra parete attrezzata su misura realizzata in un nostro cantiere a Gaggiano in provincia di Milano.

Evoluzione della parete attrezzata su misura a Milano

Parete attrezzata su misura prima dei lavori di ristrutturazione Completamento degli impianti della parete attrezzata su misura: realizzazione del controsoffitto dotato di faretti e spostamento dello split dell'aria condizionata

La progettazione della parete attrezzata su misura realizzata fa parte di un intervento che ha riguardato l’intero appartamento.
In alto è visibile come si presentava la parete prima dei lavori: come si vede la parete non ospitava il televisore ma al contrario vi si addossava il divano.
Sulla parete di sinistra vi era un vecchio split dell’aria condizionata ormai ingiallito, mentre ai due lati del quadro che dominava la parete di fondo vi erano due lampade a muro che non bastavano ad illuminare l’ambiente.

parete soggiorno su misura

camino bioetanolo milano

La cosa migliore per mantenere i costi e nascondere lo split era quella di inglobarlo all’interno di uno dei moduli contenitivi della parete attrezzata.
In questo modo basta aprire il contenitore porta split ed azionare l’aria condizionata solamente quando necessario.

Frontalmente la parete attrezzata su misura è dominata da un camino a bioetanolo ( in particolare si tratta del modello Graffiti della Maison Fire ) e frontalmente al divano dal televisore.
La base del mobile è completamente contenitiva, dotata di moduli molto capienti con apertura a ribalta altri 35 cm e profondi 40 cm.  Sulla sinistra lo spazio vuoto è destinato invece ad ospitare un tavolo pieghevole che quando non si usa si abbassa e volendo può essere posizionato di fronte al divano.

Da notare il pannello boiserie dietro al televisore, con lo scopo di nascondere tutti i cavi necessari e destinato ad essere decorato come la parete laterale, dall’aspetto setoso grazie all’applicazione della linea Alpha Orient della Sikkens.

Per quanto riguarda l’illuminazione, questa è fondamentale per la riuscita di una parete attrezzata su misura.
Dato che mancava il centro a soffitto, abbiamo integrato una serie di faretti in gesso del tipo a scomparsa nell’abbassamento realizzato e due strisce led continue.

In particolare la striscia led sopra il televisore è dimmerabile, il che significa che è possibile regolarne l’intensità con un telecomando in maniera tale da avere una luce diffusa quando si guarda la televisione ad esempio.

Siamo a disposizione per progetti e preventivi per realizzare la tua parete attrezzata su misura a Milano e provincia!

Share
parete attrezzata con cucina

Soggiorno con angolo cottura

Soggiorno con angolo cottura

Come abbiamo integrato la cucina con la parete attrezzata della sala

 

Uno degli interventi più comuni nelle nostre ristrutturazioni è l’eliminazione del cucinotto per inglobare il soggiorno con angolo cottura.
Nelle cucine strette e lunghe, dove non vi è lo spazio per un tavolo e la cucina serve solamente per cucinare, può essere conveniente demolire il muro tra la cucina e il soggiorno e creare un unico spazio creando un angolo cottura.

Secondo il regolamento edilizio del Comune di Milano la superficie minima che deve avere un soggiorno con spazio di cottura è di 17 mq.
Di conseguenza la superficie finestrata minima richiesta per soddisfare i rapporti aeroilluminanti è di 1,7 mq, dato che il rapporto è di 1/10 nel comune di Milano.

Se l’ambiente che si andrà a creare sarà almeno di 17 mq e le finestre (o portefinestre) misureranno almeno 1,7 mq, allora si può pensare di unire il soggiorno con angolo cottura.

Unire il soggiorno con angolo cottura richiede un linguaggio unitario nell’arredo.
È consigliabile usare gli stessi colori e materiali sia in soggiorno che nell’angolo cottura, rispettando un progetto che includa due ambienti che hanno due funzioni differenti.

Ecco una serie di immagini di prima e dopo i lavori di uno dei nostri ultimi appartamenti consegnati in cui abbiamo deciso di unire il soggiorno con angolo cottura.

parete attrezzata con angolo cottura
Il muro della cucina demolito per realizzare il soggiorno con angolo cottura

Soggiorno con angolo cottura
La sala si è ingrandita unendo il soggiorno con angolo cottura. L’aggiunta di una finestra (prima in cucina) rende il soggiorno più luminoso e gradevole. 

soggiorno con angolo cottura
La sala prima e dopo l’intervento. Con un progetto unitario abbiamo trasformato un angolo in una moderna parete attrezzata

Nella composizione della cucina abbiamo deciso di posizionare un lavabo angolare.
In questo modo lo spazio più difficilmente accessibile (le basi ad angolo) è stato destinato ad ospitare le vasche dei lavelli , il sifone, le pattumiere…

Le basi rimanenti sono state destinate a comodi cestoni per pentole e padelle e a capienti cassetti.
Sulla destra del forno abbiamo installato una lavastoviglie (a larghezza ridotta a causa del poco spazio a disposizione).

Terminate le basi della cucina inizia la parete attrezzata, all’interno della quale abbiamo inserito anche uno spazio di lavoro per il computer, grazie ad un piano estraibile e ad un cassetto per alloggiare la tastiera.

parete attrezzata e cucina
Il top della parete attrezzata è munita di un piano a scomparsa per utilizzare comodamente il computer

Nella foto è visibile anche uno degli elementi ricorrenti nelle nostre cucine, il top della cucina in grès porcellanato, estremamente duro e resistente, delimitato da un bordo in acciaio inossidabile.

È importante ricordarsi che demolire una parete interna per unire il soggiorno con angolo cottura comporta sempre la consegna di una pratica edilizia in comune da parte di un professionista abilitato.

Siamo a disposizione per preventivi e consulenze per progettare e realizzare la vostra nuova casa!

Share

Impresa edile milano

Come trovare la tua impresa edile Milano

Trovare un’impresa edile Milano non è difficile…
Le imprese edili sono tante così come tanti sono i siti che offrono preventivi gratis da confrontare. Alla quantità di annunci e slogan spesso però non corrisponde l’effettiva qualità dei servizi offerti.
Lacasapensata non solo mette in contatto i suoi clienti con un’impresa edile milano, ma si assume la responsabilità della qualità del risultato.

Lo studio si occuperà di tutte le fasi che costituiscono una ristrutturazione, quindi:

  • gestione delle pratiche edilizie necessarie
  • redazione di un progetto “su misura”
  • consulenza sulla scelta dei materiali
  • raccolta dei preventivi delle imprese
  • progettazione dell’arredo

Una nostra ristrutturazione completa

Un cliente ci ha contattato perchè non conosceva direttamente una impresa edile a Milano valida ed aveva bisogno di un consiglio per la ristrutturazione di casa sua. Gli spazi erano gestiti male anche se l’appartamento nel complesso non era piccolo.

Qualche mobile, come l’armadio libreria in soggiorno, il divano o le camere da lettto, erano da riutilizzare nella casa nuova, ma il resto degli arredi compresi i sanitari erano da sostituire.

Privo di un progetto che gli avrebbe fatto guadagnare veramente lo spazio necessario, era inutile chiedere preventivi ad un’imprese edile, così si è rivolto al nostro studio.

progetto ristrutturazione impresa edile milano

Se si confrontano le planimetrie dello stato di fatto prima dei lavori e il progetto proposto, sono chiari i vantaggi che hanno giustificato tutti gli interventi proposti. In breve:
Continua la lettura di Impresa edile milano

Share

Progetto ristrutturazione Milano

Progetto di divisone ambienti interni

Un appartamento a Milano in zona Ripamonti

In cosa consiste un progetto ristrutturazione Milano, quali disegni servono all’impresa per ristrutturare un appartamento, quali informazioni, quali i permessi da chiedere in comune. Sempre più persone ci chiamano chiedendo informazioni su cosa consista ristrutturare un appartamento, ecco quindi presentato il ruolo dell’architetto attraverso l’ultimo progetto di ristrutturazione a Milano zona Ripamonti.

Progetto ristrutturazione Milano, ma in cosa consiste effettivamente? Come ci si prepara al cantiere e come si leggono i disegni da consegnare in comune?

Progetto ristrutturazione milano
Progetto di divisione degli spazi interni di un appartamento di 80 MQ a Milano zona RIpamonti.

Come prima cosa, nel lavoro come nella vita, ci si presenta, si capiscono le necessità, lo stile, in maniera tale da formulare un disegno di progetto di distribuzione interni.
La tavola di progetto è costituita in genere dalla planimetria e da alcune sezioni.
La planimetria è il disegno dell’appartamento in pianta.
Le piante dell’appartamento che devono essere consegnate in comune per avere i permessi edilizi sono di tre tipi:

  1. Pianta dello STATO DI FATTO: Com’è l’appartamento prima della ristrutturazione
  2. Pianta dello STATO INTERMEDIO: Si tratta di un confronto tra lo stato di partenza e quello di arrivo, tra il prima e il dopo.
  3. Pianta dello STATO DI PROGETTO: Rappresenta in cosa consiste il progetto di ristrutturazione

Continua la lettura di Progetto ristrutturazione Milano

Share

Progetto distribuzione spazi interni

Progetto distribuzione spazi interni.

Un buon progetto di distribuzione spazi interni è fondamentale per la buona riuscita della ristrutturazione di un appartamento.
Per dotare la casa degli ambienti necessari bisogna poi prevedere tutti gli arredamenti  tenendo in considerazione ogni ingombro.

progetto distribuzione spazi interni
Progetto di distribuzione spazi interni di un appartamento dal taglio particolare: i muri perimetrali obliqui e il corpo scale irregolare rendono dinamica la distribuzione

 Il progetto rispetta in parte l’idea di partenza del progettista dell’edificio, un noto architetto milanese molto  attivo negli anni 60. Da una situazione di partenza priva quasi totalmente di ogni divisione interna si è così tornati allo schema originario, modificandolo puntualmente in base alle necessità del committente.

Il risultato raggiunto è un taglio dinamico degli ambienti grazi ai muri obliqui delle stanze, che tuttavia non obbligano necessariamente ad arredi su misura e mobili realizzati appositamente.

La cucina ad esempio è ricavata in un ambiente molto irregolare, tuttavia grazie ad una piccola modifica contenuta anche dal punto di vista economico si è potuta sfruttare una parete dritta lunga tre metri : quanto basta per inserire una cucina realizzata con moduli standard.

progetto-distribuzione-interna
Progetto distribuzione spazi interni: Accorciando il corridoio abbiamo ingrandito il soggiorno nel rispetto delle superfici minime e dei rapporti aeroilluminanti dati dalle finestre esistenti.

Superfici minime da rispettare in un progetto distribuzione spazi interni

Continua la lettura di Progetto distribuzione spazi interni

Share
stima costi ristrutturazione appartamento

Stima costi ristrutturazione casa

Stima costi ristrutturazione casa

Una miniguida per farsi un’idea dei costi che comporta ristrutturare un appartamento a Milano

 

Stima costi ristrutturazione casa, perchè la prima cosa da sapere quanto ci si accinge ad una ristrutturazione completa è  di quale budget si dispone, ossia quanto si può spendere con i lavori. Una domanda alla quale non è facile rispondere soprattutto quando ci si trova a dover affrontare delle grosse spese contemporaneamente, come i costi dell’agenzia, la parcella del notaio, le future spese condominiali…
Spesso quando si acquista una casa usata e si vuole procedere con una ristrutturazione totale degli ambienti non si ha bene in mente la somma che è possibile investire, soprattutto perchè non si conosce il costo delle varie lavorazioni.

O se prima vuoi vedere come lavoriamo

Come primo dato può essere orientativo un costo al metro quadro. Indicativamente con 500-600 Euro/mq è possibile ristrutturare un appartamento degli anni 60 senza particolari interventi sulla struttura e con una variazione parziale della distribuzione interna.

Basta questo valore o serve scendere un pò più nel dettaglio?
Prima di tutto credo sia utile uno schema che riassuma e differenzi tutti i vari interventi che è possibile dover affrontare in una ristrutturazione:

 

stima costo ristrutturazione appartamento
Schema delle varie spese che bisogna affrontare nella ristrutturazione di un appartamento divise per tipologia. Clicca sull’immagine per ingrandire

Le spese professionali necessarie per una ristrutturazione completa

Una prima classificazione delle spese per una ristrutturazione totale consiste nella distinzione tra spese professionali e spese dei lavori. Continua la lettura di Stima costi ristrutturazione casa

Share
ristrutturazione appartamento milano

Ristrutturazione appartamento Milano

Ristrutturazione appartamento Milano e provincia,  un esempio per scegliere a chi affidare i lavori.

(senza rischiare una brutta esperienza)

Quando si cerca a chi affidare la ristrutturazione di casa si hanno due possibilità, o chiedere un consiglio agli amici che hanno già ristrutturato o cercare in internet se c’è qualche studio o impresa affidabile con esperienza in ristrutturazione appartamento Milano. Internet è una bella opportunità per farsi promozione, ma proprio per questo c’è chi ne approfitta e pubblica immagini di grande impatto solo per fare colpo. Purtroppo poi quando è l’ora di dimostrare capacità ed esperienza se ci si è affidati alle persone sbagliate i tempi diventano lunghissimi ed il lavoro approssimativo.

Il nostro ultimo lavoro consegnato è la ristrutturazione di un appartamento a Milano, piccolo ma prezioso. Ecco una galleria di immagini:

Progetto cucina su misuraProgetto della cucina su misuraLetto a ribalta matrimonialeCucina a vista e ingressoCucina a vista e soggiornoDivano soggiorno con letto a ribaltaSoggiorno con cucina a vistaLetti a ribalta nella camera dei ragazziLetti a ribalta camerettaLetto a ribalta singoloBagno ristrutturato con mobile lavabo ad incassoBagno ristrutturato MilanoArredo bagno e mobili contenitoriDoccia filo pavimento MilanoParticolare apertura dei cassetti Particolare della doccia con illuminazioneProgetto della cucina su misuraProgetto della cucina su misuraProgetto della cucina su misura

Lo studio Lacasapensata progetti collabora con le migliori imprese edili della zona di Milano e provincia e una falegnameria riconosciuta a livello nazionale per gestire al meglio i propri progetti di ristrutturazione appartamento Milano e provincia.

L’appartamento mostrato è un piccolo bilocale nel quale vive una famiglia di quattro persone. La superficie limitata ha comportato una serie di scelte per ottimizzare il poco spazio a disposizione: come i capienti pensili in cucina,  le cassettiere nello zoccolo e nelle basi di letto e divano o gli stessi letti a ribalta verticale e ribalta orizzontale.

Piaciuto il risultato ottenuto nella
ristrutturazione appartamento Milano?
Lo vuoi segnalare a qualche amico sulla tua bacheca di
Facebook o
Google+ ?

 

Prima e dopo la ristrutturazione appartamento Milano

L’evoluzione del progetto di ristrutturazione

A mio avviso la cosa più interessante quando leggo un articolo su una ristrutturazione  è comprendere l’evoluzione del cantiere, cioè la situazione da cui si è partiti nella ristrutturazione appartamento Milano, in maniera tale da capire il motivo di ogni intervento.

Ogni ambiente ha una propria storia, ogni scelta una sua spiegazione come quella, in verità quasi obbligata, di demolire il muro della cucina all’ingresso e cosa c’è di meglio ci una galleria di immagini che rappresenta il confronto tra PRIMA e DOPO i lavori di ristrutturazione per rendersene conto?

Le storie che stanno dietro a ogni ambiente le ho raccolte in un blog, aggiornato con costanza come fosse un diario. Chissà leggendo le esigenze e le problematiche risolte  possono venire in mente delle soluzioni per la ristrutturazione del vostro appartamento.

Ecco le storie relative alla ristrutturazione appartamento Milano:

In che modo utilizzare internet per la propria ristrutturazione

In questo modo internet deve aiutare a scegliere lo studio o l’impresa per la ristrutturazione della propria casa o della propria attività. Non limitarsi a guardare semplici fotografie di impatto, quelle sono capaci tutti di inserirle,  ma approfondire le storie che stanno dietro ad ogni lavoro, comprendere i perchè dietro ad ogni scelta.

Ciò che mi ha dato la maggiore soddisfazione è la gioia dimostrata dei bambini con la loro nuova casa, così come lo stupore di quanti non credevano che un appartamento di tali dimensioni potesse essere comodo anche per una famiglia di quattro persone, gli stessi che poi una volta visitato l’appartamento terminato hanno dovuto ricredersi, come mi hanno riferito i proprietari che con coraggio hanno portato avanti la loro idea di ristrutturare la piccola casa dove già vivevano al posto di cercarne una più grande.

Grazie a loro e ha chi è arrivato a leggere questo articolo fino alla fine!

Alla prossima!

Arch. Luca Maioli

 

 

 

Share